Identità del desiderio

Identità del desiderio

Ad Ultracorpi con InsidePorn

Parlare di sessualità.
Non è amore questo e Conscious Dream raccontano frammenti di differenti corporeità e sessualità.
Nelle infinite forme in cui si esprime la sessualità, risulta riduttivo – e perciò esclusivo – procedere costruendo linee di demarcazione che producono connotazioni classificatorie e generalizzanti. Per aprirsi alla comprensione della complessità è utile ascoltare le molteplici storie di corpi desideranti ed entrare in contatto con la loro intimità. L’ascolto come primo passo da compiere per una riflessione sui proprio bisogni e il proprio desiderio, e per la costruzione di relazioni basate sulla consapevolezza e sul consenso.


25 giugno 2019
Ikigai Room Bologna – via Nosadella 15/A

 

H 19.00 – Proiezioni:
Non è amore questo (Docufiction, Italia, 2017, 33’) di Teresa Sala con Barbara Apuzzo.
Conscious Dream (Docufiction, Italia, 2019, 61′) di Morgana Mayer/ Lucio Massa

H 21.30
In conversazione InsidePorn: Morgana Mayer e Teresa Sala


Nel mese del Pride, sulla scia di B-Side Pride, si è sentita la necessità di attivare una sintesi fra analisi socio-politiche e processi est-ètici.
Alcune realtà attive nel territorio bolognese, dialogano con le iniziative del Pride attraverso una rete di eventi culturali. Un’espansione nebulizzata di corporeità non conformi, di riflessioni trasversali, di oscillazioni destabilizzanti.
Ogni spazio e soggetto, coerentemente alla propria identità, sviluppa una narrazione differente, ma unita dallo stesso tessuto concettuale.

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e sostenuti dagli artist* curatori* e spazi coinvolti.

Il progetto di rete spaziale è a cura di:
Incidente Domestico contemporary aaart, Maison Ventidue, META – domestic cultural contact , Narkissos Contemporary Art Gallery, NYLON__s 

Back to Top